Attività e Servizi Trust // Trust per Soggetti Deboli

“Il Trust per Soggetti Deboli è un istituto particolarmente adatto nell’ambito della tutela dei soggetti diversamente abili, in quanto consente di risolvere il problema del “dopo di noi”, cioè la gestione della vita del soggetto disabile dopo la morte dei genitori. Il Trust rappresenta sicuramente uno strumento preferibile rispetto alla figura dell’amministratore di sostegno o alle forme di tutela e cura poiché tali strumenti non consentono l’assistenza del soggetto debole in epoca successiva alla scomparsa della famiglia di origine”.

Kenora Trust Company trova adeguate soluzioni in favore del soggetto debole:

  • il genitore/disponente, tramite l’atto istitutivo del Trust, trasferisce beni mobili e immobili al truste, il quale ne assume la proprietà e ne dispone, gestendola e amministrandola, esclusivamente ai fini della realizzazione dello scopo del Trust, ovvero assistere, sostenere e curare il soggetto disabile fino alla sua morte.

Cos’è la legge “Dopo di noi”?
Il 22 giugno 2016 è stata, finalmente approvata la legge “Dopo di noi” orientata a favorire il benessere, l’inclusione sociale e garantire misure di assistenza, sostegno cura e protezione alle persone affette da gravi disabilità prive di sostegno familiare a seguito del decesso di entrambi i genitori o perché gli stessi non più in grado di fornire l’adeguato sostegno. Tale provvedimento prevede una serie di interventi articolati su più livelli volti a:

  • garantire un intervento pubblico per far fronte alle esigenze di chi non ha una struttura familiare o disponibilità economiche tali da poter intervenire direttamente,
  • favorire tramite la leva fiscale tutte le famiglie che hanno le disponibilità necessarie per provvedere autonomamente anche in parte,
  • defiscalizzare tutte le operazioni di sostegno dei Fondi finalizzati al “Dopo di noi” messi in atto da privati o da Onlus e istituzioni benefiche.La Legge, in sostanza, prevede la costituzione di un fondo di assistenza nazionale e una serie di agevolazioni fiscali (esenzione dalle imposte di successione e donazione, tassa di registro in cifra fissa, esenzione dalle imposte di bollo) per chi fornisce risorse finalizzate alla tutela e all’assistenza dei disabili gravi.

Le risorse del Fondo verranno utilizzate per: creare strutture alloggiative che riproducano le condizioni abitative e relazionali della casa di origine; realizzare interventi di permanenza temporanea per far fronte ad eventuali emergenze; sviluppare programmi di accrescimento della consapevolezza, di abilitazione e di sviluppo delle competenze per la gestione della vita quotidiana e per il raggiungimento del maggior livello di autonomia possibile da parte dei soggetti.

L’accesso alle misure di assistenza, cura e protezione a carico del Fondo è subordinato alla sussistenza di requisiti che saranno individuati con un decreto interministeriale ad hoc da emanare entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della legge.

Al finanziamento dei programmi e degli interventi citati possono concorrere le regioni, gli enti locali, gli organismi del terzo settore nonché altri soggetti di diritto privato con esperienza nel settore dell’assistenza alle persone con disabilità.

La legge stabilisce inoltre sgravi, esenzioni e incentivi per la stipula di trust ma anche polizze assicurative e trasferimenti post- mortem di beni che i genitori potranno stabilire per i loro figli.

 

Ottieni una consulenza gratuita

Compila e invia il modulo, ti ricontattemo oggi stesso!
Parleremo della soluzione migliore per il tuo Trust
Per ottenere un prima consulenza o
un appuntamento gratuito ti preghiamo di compilare il modulo in tutti i suoi campi.